BENVENUTI NELLA “NUOVA” ANNABELLA